Home  >  Salute  >  Bronchite e polmonite: in cosa si differenziano?

Bronchite e polmonite: in cosa si differenziano?

Spesso si tende a confondere bronchite e polmonite, perché le due patologie hanno sintomi simili. Ecco come si differenziano e si curano.

Sebbene possano essere confuse, distinguere bronchite e polmonite è di fondamentale importanza per curare queste patologie in maniera corretta.

Cosa sono bronchite e polmonite?

La bronchite è un’infiammazione della mucosa che riveste i bronchi, generalmente causata da virus. Spesso in concomitanza di un raffreddore o un’influenza, dopo aver colpito le prime vie aeree (naso e gola), i virus giungono fino ai bronchi.

Esiste anche una forma di bronchite cronica, meglio definita come broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Si tratta di una bronchite che può durare per anni e che è quasi sempre il risultato di una degenerazione delle strutture bronchiali generata da fumo, smog o altre sostanze tossiche.

La polmonite è un’infezione nei polmoni generalmente causata da batteri, come pneumococco e micoplasma.

È la principale causa di morte infantile nel mondo. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la polmonite uccide ogni anno 1,2 milioni di bambini con meno di cinque anni. Quindi più di AIDS, malaria e tubercolosi messe insieme. La polmonite è anche una delle più frequenti cause di morte negli anziani.

Quali sono i sintomi di bronchite e polmonite?

I principali sintomi della bronchite sono:

  • febbre in generale non elevata;
  • tosse persistente (con o senza muco);
  • senso di oppressione al torace;
  • difficoltà a respirare e respiro sibilante;
  • gola infiammata.

La polmonite si manifesta in genere con:

  • febbre molto alta con brividi;
  • tosse frequente con presenza di muco giallo (o sangue);
  • dolore al petto;
  • mancanza di respiro;
  • dolori articolari;
  • mal di testa.

Come si curano bronchite e polmonite?

Per la bronchite acuta sono di norma consigliati antinfiammatori, antipiretici e mucolitici, oltre a un riposo totale. Generalmente, non è richiesta una terapia antibiotica. La bronchite cronica richiede invece l’uso di broncodilatatori cui verranno associati antibiotici e cortisonici nella fasi di riacutizzazione.

Per curare la polmonite sono necessari gli antibiotici. La terapia deve essere accompagnata dall’assoluto riposo e dall’assunzione di molti liquidi. È importante sapere che per la prevenzione della polmonite pneumococcica  esiste un vaccino efficace.

Cristina Caramma

Per saperne di più:

Ministero della Salute

Humanitas

 (Credits immagine: mnn.com/health/fitness-well-being/stories/lingering-cough-wont-go-away)

Written by maria luisa

Leave a Comment