Home  >  Salute  >  Diabete gestazionale

Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale è una patologia che può avere gravi conseguenze per la donna in gravidanza e per il bambino. Ecco quali sono i fattori di rischio e come si effettua la diagnosi.

Il diabete è una malattia cronica che provoca nell’individuo un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia) rispetto ai valori normali. Si definisce diabete gestazionale l’insorgenza di iperglicemia durante la gravidanza in una donna che non ne era affetta prima. Nella maggior parte delle donne compare durante il primo trimestre di gestazione.

Secondo i dati del Ministero della Salute, circa il 6-7 % di tutte le gravidanze è complicato dal diabete (ogni anno in Italia più di 40.000 gravidanze).

Diabete gestazionale- Le conseguenze

Il diabete gestazionale è una condizione che, se ben controllata, di solito regredisce dopo il parto. Tuttavia, è una patologia che può essere rischiosa sia per la donna in gravidanza sia per il bambino.

Aumenta  il rischio di parti prematuri, cesarei e di malformazioni del feto. Nella donna, la presenza di diabete gestazionale aumenta del 30% il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nel corso della vita (rispetto a un rischio del 10% per la popolazione complessiva).

Il rischio può essere ridotto se la diagnosi di diabete è precoce e se la malattia viene gestita in modo adeguato.

Diabete gestazionale- Fattori di rischio

Tutte le donne possono sviluppare il diabete gestazionale durante la gravidanza ma il rischio aumenta se:

  • si è in sovrappeso;
  • in una precedente gravidanza era presente il diabete gestazionale;
  • si hanno familiari con diabete di tipo 2;
  • si ha il “prediabete”, ossia i livelli di glucosio nel sangue sono superiori al normale ma non raggiungono i livelli stabiliti per la diagnosi di diabete

Se uno di questi aspetti è presente, è opportuno essere sottoposti a controlli per accertare il diabete gestazionale.

Diabete gestazionale-I sintomi

Nella maggior parte delle donne, il diabete gestazionale non provoca alcun sintomo. Tra i fattori a cui prestare attenzione, però, rientrano sicuramente un aumento della sete, necessità frequente di urinare, disturbi della vista.

È importante parlare con il ginecologo o il medico di famiglia se si presentano questi sintomi.

Diabete gestazionale Diagnosi

Durante la prima visita, tra le 8-12 settimane di gravidanza, il ginecologo farà alcune domande per valutare se si è esposti a sviluppare il diabete gestazionale. Se sono presenti uno o più fattori di rischio si dovrebbe eseguire il test di controllo per il diabete gestazionale.

Il test di screening utilizzato è il test di tolleranza al glucosio orale (OGTT) e si effettua mediante la somministrazione per bocca di acqua contenente 75 grammi di glucosio. Dopo 1 e 2 ore vengono eseguiti dei prelievi di sangue da una vena del braccio per misurare i livelli di glucosio. Il test è eseguito tra la 16 e la 18 settimana di gravidanza e poi tra la 24 e la 28.

Fonte:

Istituto Superiore di Sanità

Cristina Caramma

(Credits immagine: mammastobene.com/diabete-gestazionale/)

Written by maria luisa

Leave a Comment