Home  >  Psicologia  >  Perche’ gli uomini nascondono i propri sentimenti

Perche’ gli uomini nascondono i propri sentimenti

Perche’ gli uomini nascondono i propri sentimenti.

Il patrimonio genetico spinge ancora oggi il maschio a mostrarsi coraggioso e a nascondere le proprie debolezze. Le donne spesso non capiscono la ragione di tale atteggiamento. Per natura un uomo è sospettoso, combattivo, controllato, sostanzialmente solitario; dimostrare emotività  significa,  nella sua ottica, perdere il controllo. Purtroppo il condizionamento sociale rafforza questi atteggiamenti, insegnando ai bambini a comportarsi da uomini e a non piangere come “femminucce”.  La donna è più aperta, fiduciosa, pronta a rivelare vulnerabilità e sentimenti. Dalle differenti reazioni di fronte ai problemi, nella coppia possono dunque nascere incomprensioni.

LO SPIRITO DI AGGREGAZIONE MASCHILE

Le prede che i nostri antenati inseguivano erano molto grandi e possenti, perciò dovevano organizzarsi in gruppi per cacciarle. Grazie alla struttura cerebrale più evoluta rispetto a quella degli animali, elaboravano piani di attacco, analoghi alle strategie che oggi si usano, per esempio, nelle  partite  di  calcio,  e, per comunicare, si avvale- vano di una serie di segni corporali. Le squadre di cacciatori erano, ovviamente, composte quasi soltanto da maschi. La pratica della caccia ha dunque contribuito a creare un forte  spirito  di  aggregazione tra gli uomini. Ancora oggi questi si ritrovano nei locali e nei pub, dove scherzano e si raccontano storie ‘’ di caccia ‘’ e, quando rientrano a casa, si rilassano come i loro predecessori facevano  sedendo  davanti al fuoco ( oggi televisione).

PERCHE’ GLI UOMINI ODIANO I CONSIGLI

Un uomo deve sentirsi in grado di risolvere i suoi problemi condividerli significa, nella sua ottica, imporre agli altri un inutile fardello. In genere non disturba nemmeno il migliore amico per chiedere un consiglio, a meno che non pensi che questi possa fornirgli una soluzione migliore della sua.

Non offrite consigli a un uomo a meno che non sia lui a chiederli; ditegli piuttosto  che  confidate  nella sua capacità di risolvere il problema.

Quando una donna tenta di convincere  un  uomo  a  esprimere  i suoi sentimenti o a discutere dei suoi problemi, egli oppone resistenza, poiché interpreta tale atteggiamento come una critica o un’accusa di incompetenza. In realtà, l’obiettivo della partner è aiutarlo a sentirsi meglio: come donna, non considera uno sfogo emotivo o l’accettazione di un consiglio, segni di debolezza.

PERCHE’ GLI UOMINI DANNO CONSIGLI

Quando una donna parla dei suoi problemi, l’uomo puntualmente la interrompe per offrirle  possibili  soluzioni: non puo’ farne a meno perché il suo cervello è programmato a questo scopo. E’ inoltre convinto di aiutare la partner a stare meglio. In realtà quando si accorge che lei desidera solo parlare e che ignora i consigli, si sente inetto o, peggio responsabile della situazione in cui si trova. Le donne, spesso, non vogliono soluzioni ma solo essere ascoltate: un uomo non dovrebbe mai scordarlo.

 

 

 

Written by Chiedialladottoressa

Leave a Comment