Home  >  Benessere  >  Vescica iperattiva, un problema comune a lui e a lei

Vescica iperattiva, un problema comune a lui e a lei

Ecco i sintomi, le cause e le cure per la sindrome della vescica iperattiva.

La sindrome della vescica iperattiva è una patologia molto frequente: si stima che in Italia colpisca oltre 3 milioni di persone, con un’incidenza pressoché simile nei due sessi. Chi ne soffre presenta l’impellente esigenza di urinare molte volte durante il giorno, con pesanti ripercussioni sulla  propria qualità di vita.

Vescica iperattiva, i sintomi

I sintomi principali della sindrome della vescica iperattiva sono:

  • urgenza, ovvero la necessità impellente e improvvisa di urinare;
  • necessità di urinare più di 8 volte durante il giorno e 2 volte durante la notte, senza aver assunto eccessivi liquidi;
  • incontinenza da urgenza, un incontrollabile bisogno di urinare, quasi impossibile da bloccare, che si associa a perdite di urina. Colpisce soprattutto le donne.

Questi sintomi hanno un notevole impatto negativo sulla qualità della vita.

Chi soffre di vescica iperattiva prova molto imbarazzo per la sua condizione e non si sente più in grado di svolgere determinate attività. L’urgenza improvvisa di urinare e le perdite di urina ostacolano le relazioni sociali e causano problemi al lavoro. Depressione, ansia, perdita di autostima, alterazione della vita sessuale, sono le principali ricadute sulla sfera psicologica.

Vescica iperattiva, cause e fattori di rischio.

Si presume che nella maggior parte dei casi la responsabilità dei sintomi sia dovuta ad un’iperattività del detrusore, il muscolo che avvolge quasi interamente la superficie della vescica. Nei soggetti che soffrono di vescica iperattiva, questo muscolo si contrae in maniera involontaria e frequente. Ciò causa la comparsa dei sintomi, tra cui l’urgenza di urinare.

Tra i fattori di rischio della vescica iperattiva vi sono:

  • obesità, che causa un aumento della pressione sulla vescica;
  • l’avanzare dell’età, poiché si indeboliscono i meccanismo di controllo sulla minzione;
  • ansia e stress, che provocano un aumento della frequenza e dell’urgenza;
  • assunzione di alcuni farmaci, come i diuretici, che aumentano la produzione di urina;
  • fumo, alcol e caffeina;
  • precedenti interventi chirurgici;
  • frequenti infezioni delle vie urinarie;
  • alternanza di diarrea e stitichezza.

Nella donna, altri fattori di rischio sono: il numero di gravidanze e di parti, che portano ad un allentamento dei muscoli del pavimento pelvico;  la menopausa che comporta delle variazioni ormonali.

Nell’uomo, condizioni che possono favorire l’insorgenza di una vescica iperattiva sono le ostruzioni allo sfintere uretrale, come nei casi di ipertrofia prostatica benigna e calcoli urinari.

Nel 20% dei casi la sindrome della vescica iperattiva deriva da un problema neurologico come il morbo di Parkinson,  sclerosi multipla, ictus oppure da un tumore delle ossa o del cervello.

Vescica iperattiva, le cure.

Una combinazione tra cambiamento dello stile di vita e trattamento farmacologico è l’approccio più comunemente raccomandato dai medici per gestire la sindrome della vescica iperattiva.

In particolare, occorre:

  • tenere un “Diario della vescica”, strumento utile a controllare il sintomo dell’urgenza;
  • perdere peso se necessario;
  • seguire una dieta equilibrata;
  • non fumare e non bere caffè e tè , che stimolano le contrazioni involontarie;
  • correggere la carenza di estrogeni nelle donne;
  • fare training vescicale, ovvero cercare di resistere sempre per più tempo allo stimolo di urinare;
  • seguire una terapia riabilitativa, che prevede il ricorso ad esercizi specifici (come gli esercizi di Kegel), volti a rafforzare il pavimento pelvico.

Il medico valuterà l’opportunità di prescrivere un’eventuale terapia farmacologica con farmaci antimuscarinici e anticolinergici,  che inibiscono le contrazioni involontarie della vescica.

Cristina Caramma

(Credits immagine: meteoweb.eu/2018/03/trattenere-pipi-salute/1063653/)

Written by maria luisa

Leave a Comment